Tanti Auguri di Buon Compleanno!!!

A te che sei lontano…
A te che alberghi nel mio cuore da sempre…
A te che amo più della mia stessa vita…
A te che riesci sempre a strapparmi un pensiero…
A te che conosci ogni mio più intimo segreto…
A te che mi sei sempre vicino e mi proteggi…
A te che mi manchi da morire…
A te che hai dato origine a me…
A te papà…

… Buon Compleanno!
Annunci

Letterina di Natale…

Caro Babbo Natale,

mi chiamo Valeria, ho 22 anni e ti scrivo da una città meravigliosa, distante km e km da te. Si chiama Ercolano e sicuramente l’avrai visitata un bel po’ di volte.

Si, lo so, lo so. Sono una bambinella un po’ cresciuta per scriverti una lettera, chissà cosa starai pensando. Non ti sto prendendo in giro e non sono neanche una sciocca, ma ho dei motivi ben precisi per buttare giù queste righe. Nessun grande crede più che tu esista, nessuno di loro crede più nella slitta con le renne e nessuno più ode il trillo del campanellino che annuncia il tuo arrivo.

Io però lo sento, lo sento ancora. Ricordo quando ero bambina: lasciavi i tuoi regali e dalle scale rimbombava il tuo vocione che mi chiedeva di recitare la poesia. Ti aspettavo con ansia ieri e ti aspetto con ansia ancora oggi, come se non fosse passato nemmeno un giorno da allora. Nel mio mondo tutti, compresa io, sono presi da mille cose, da mille impegni. La corsa ai regali è già iniziata, il menu per il cenone è quasi ultimato; le persone si affollano il sabato e la domenica nei centri commerciali e nei supermercati, perché durante la settimana non hanno tempo; il lavoro e la famiglia richiedono un impegno costante, i soldi non bastano mai, le difficoltà quotidiane sono innumerevoli. Si può trovare un attimo di pace solo guardando negli occhi un bambino, che aspetta con ansia e impazienza il tuo arrivo.. Per i grandi invece è diverso. Sono talmente impegnati a far quadrare tutto che dimenticano la magia, la fantasia, l’immaginazione. Sono talmente soffocati da mille pensieri, paure e responsabilità che scordano che anche loro un tempo sono stati bambini. Io Con questa lettera voglio far uscire allo scoperto la bambina che è in me; quella bambina che  ha paura del buio, quella bambina che sogna ad occhi aperti… quella che cerca di conservare dentro di se cosa vogliano dire sincerità, spensieratezza, innocenza, gioco, fantasia, magia, immaginazione e amore vero.

Caro Babbo Natale, quello che voglio dirti è che voglio che la magia di questa festa venga fuori e voglio vederla negli occhi dei grandi, non solo in quelli dei più piccoli. Voglio che qualcuno guardando nei miei occhi provi una sensazione meravigliosa, di pace, di armonia, di eccitazione e di amore. Voglio provarla ancora una volta guardando negli occhi di chi sà cosa sia la magia, di chi non ha paura d’esprimere le emozioni davanti alla gente, di chi se vuole ridere, ride; di chi se vuole piangere, piange; di chi è se stesso; di chi non ha mai mezzi fini; di chi perdona, ma sopratutto di chi come me ama senza mezze misure… Senza se e senza ma…

La mia lettera ha assunto un tono malinconico, un vero bimbo non avrebbe mai scritto cosi. E’ per questo che credo sia arrivato il momento di elencarti cosa vorrei mi portassi in questo meraviglioso Natale 2007 (non ti preoccupare… sono stata buona abbastanza da potermelo meritare… anzi diciamo pure che sono un angioletto):

Tutto direi o forse niente… perchè quello che vorrei davvero tu lo sai già! E’ qualcosa che non si compra… Tanto bella quanto irrangiungibile…

Ciao Babbo, buon lavoro e copriti, il freddo è arrivato.

Con affetto.

Valeria

A tutti voi che leggete, un augurio immenso di Buon Natale e un consiglio: aprite i vostri cuori… e lasciate che vengano invasi dalla magia del Natale…

Le cose che ho imparato dalla vita

 

Ecco alcune delle cose che ho imparato nella vita:


-Che non importa quanto sia buona una persona, ogni tanto ti ferirà.
E per questo, bisognerà che tu la perdoni.
-Che ci vogliono anni per costruire la fiducia e solo pochi secondi per distruggerla.
-Che non dobbiamo cambiare amici, se comprendiamo che gli amici cambiano.
Che le circostanze e l’ambiente hanno influenza su di noi, ma noi siamo responsabili di noi stessi.
-Che, o sarai tu a controllare i tuoi atti,o essi controlleranno te.
-Ho imparato che gli eroi sono persone che hanno fatto ciò che era necessario fare, affrontandone le conseguenze.
-Che la pazienza richiede molta pratica.
-Che ci sono persone che ci amano, ma che semplicemente non sanno come dimostrarlo.
-Che a volte, la persona che tu pensi ti sferrerà il colpo mortale quando cadrai,è invece una di quelle poche che ti aiuteranno a rialzarti.
-Che solo perché qualcuno non ti ama come tu vorresti, non significa che non ti ami con tutto se stesso.
-Che non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze:sarebbe una tragedia se lo credesse.
-Che non sempre è sufficiente essere perdonato da qualcuno. Nella maggior parte dei casi sei tu a dover perdonare te stesso.
Che non importa in quanti pezzi il tuo cuore si è spezzato; il mondo non si ferma, aspettando che tu lo ripari.
Forse Dio vuole che incontriamo un po’ di gente sbagliata prima di incontrare quella giusta, così quando finalmente la incontriamo, sapremo come essere riconoscenti per quel regalo.
-Quando la porta della felicità si chiude, un’altra si apre, ma tante volte guardiamo così a lungo a quella chiusa, che non vediamo quella che è stata aperta per noi.
-La miglior specie d’amico è quel tipo con cui puoi stare seduto in un portico e camminarci insieme, senza dire una parola, e quando vai via senti che è come se fosse stata la miglior conversazione mai avuta.
-È vero che non conosciamo ciò che abbiamo prima di perderlo, ma è anche vero che non sappiamo ciò che ci è mancato prima che arrivi.
-Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un’ora per piacergli, e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.
-Non cercare le apparenze, possono ingannare.
-Non cercare la salute, anche quella può affievolirsi.
-Cerca qualcuno che ti faccia sorridere perché ci vuole solo un sorriso per far sembrare brillante una giornataccia.
-Trova quello che fa sorridere il tuo cuore.
-Ci sono momenti nella vita in cui qualcuno ti manca così tanto che vorresti proprio tirarlo fuori dai tuoi sogni per abbracciarlo davvero!
-Sogna ciò che ti va; vai dove vuoi; sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi fare.
-Puoi avere abbastanza felicità da renderti dolce, difficoltà a sufficienza da renderti forte, dolore abbastanza da renderti umano, speranza sufficiente a renderti felice.
-Mettiti sempre nei panni degli altri. Se ti senti stretto, probabilmente anche loro si sentono così.
-Le più felici delle persone, non necessariamente hanno il meglio di ogni cosa; soltanto traggono il meglio da ogni cosa che capita sul loro cammino.
-L’amore comincia con un sorriso, cresce con un bacio e finisce con un the.
-Il miglior futuro è basato sul passato dimenticato, non puoi andare bene nella vita prima di lasciare andare i tuoi fallimenti passati e tuoi dolori.
-Quando sei nato, stavi piangendo e tutti intorno a te sorridevano.
Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l’unico che sorride e ognuno intorno a te piange.

Paulo Coelho

Deck the halls

 

Metti l’agrifoglio in casa… FA LALA LALA
È il momento della gioia… FA LALA LALA
Il Natale sta arrivando… FA LALA LALA
L’accogliamo con un canto… FA LALA LALA
Dentro il cuore l’allegria… FA LALA LALA
Su cantiamo in compagnia… FA LALA LALA
Questa notte brinderemo… FA LALA LALA
Fino a tardi balleremo… FA LALA LALA
È trascorso un altro anno… FA LALA LALA
Uno nuovo ce ne danno… FA LALA LALA
Che speriamo porterà… FA LALA LALA
Pace, Amore, Serenità… FA LALA LALA