Angeli e Demoni…

Il Bene e il Male…

Due concetti che camminano insieme da sempre, vecchi come il cucco, ma che significano tutto e niente… che da soli sono la vita e la morte di cose e persone. Pesonalmente ho sempre visto il mondo bianco o nero e difficilmente mi è capitato di vedere sfumature fuori e dentro di me… e così credo nel bene come concetto assoluto del termine e nel male con uguale e devastante potenza… Lo scrivo così che possa non scordarlo più… così che io possa smettere di credere agli asini che volano… così che possa smettere di credere nel bene visto in ogni gesto… forse sono rotta, forse quello che vedo allo specchio è solo quello che resta di una persona che oramai tiene insieme i pezzi con la colla e il nastro adesivo, forse no… perchè anche se la forza che ho non è tutta farina del mio sacco, so di rialzarmi e di non perdere la voglia di farlo ad ogni colpo… anche quelli più duri, anzi sopratutto a quelli… essere attaccati alle cose è poca roba… voler bene a qualcuno è l’infinito… banale sarebbe dire che non a prezzo… ma è decisamente banale, ma bello… il buonismo… quello ostentato… quello prodigato a tutti i costi… cazzate!!! La delusione di aver perso tempo è poca cosa rispetto a quella di aver buttato l’oro ai porci… Rabbia!!! Ira funesta e incontrollata… che poi arde e ne rimane la cenere… la delusone… e infine il più profondo schifo… perchè neanche di una persona che veramente odiamo desideriamo la morte…

Fortunatamente c’è il risvolto della medaglia…

Perchè se è vero che i demoni esistono… lupi travestiti da agnellini che godono nell’infliggere il colpo proprio nel momento di maggior vulnerabilità… quelli che ti fanno fare gl’incubi… vacillare nelle tue convinzioni, rinnegare i propri valori… smettere di credere negli ideali e ricercare i propri sogni…

E’ anche vero che esistono gli angeli… quelli che fanno capitare l’assurdo… ti fanno ricevere un telegramma nel momento più impensato… quando credevi che la strada fosse tracciata… quelli che ti aprono le porte dell’infinito… disegnano la strada per te… che ti hanno creato o cresciuto e che per loro è semplice fare bene perchè risplendono della Luce… e poi esistono quelli che la luce l’hanno negli occhi… nel sorriso… nei fili d’oro delle sopracciglia… e il bene nel cuore… che ti investe… che ti scalda abbracciandoti da dietro e aspettando tra le coccole che ti addormenti…

Orgoglio e pregiudizio

Si struggeva dal desiderio di sapere cosa si agitasse in quel momento nell’animo di lui, in che modo egli pensasse a lei e se, ad onta di tutto, gli fosse ancora cara. Forse era stato gentile perché si sentiva a suo agio, eppure c’era stato quel non so che nella sua voce che non somigliava a un senso di agio. Non avrebbe saputo dire se, vedendola, egli avesse provato più gioia o più dolore, ma quel ch’era certo era che non l’aveva veduta con animo indifferente.

L’orgoglio è un difetto assai comune. Da tutto quello che ho letto, sono convinta che è assai frequente; che la natura umana vi è facilmente incline e che sono pochi quelli che tra noi non provano un certo compiacimento a proposito di qualche qualità – reale o immaginaria – che suppongono di possedere. Vanità e orgoglio sono ben diversi tra loro, anche se queste due parole vengono spesso usate nello stesso senso. Una persona può essere orgogliosa senza essere vana. L’orgoglio si riferisce soprattutto a quello che pensiamo di noi stessi; la vanità a ciò che vorremmo che gli altri pensassero di noi.

Sono poche le persone a cui io voglio veramente bene e ancor meno sono quelle di cui io nutro una buona opinione. Più conosco il mondo e meno ne sono entusiasta: ogni giorno che passa mi conferma nel mio giudizio sull’instabilità dei caratteri e sullo scarso affidamento che va fatto su ciò che può apparire merito o ingegno.

Anche se pazzo e irrazionale… È il cuore la vera bussola della vita…

Fidati del tuo cuore

se il mare prende fuoco

e vivi per amore

anche se le stelle camminano all’indietro

 

Edward Estlin Cummings

Capita…

Certe volte mi capita così… Una parola.
. Un immagine… Una cosa piccola e semplice che spalanca la porta delle idee… Una valanga in piena… Finisce la stitichezza verbale e le idee e le parole scorrono a fiumi…
Basta pensare che oggi lo ha scatenato un semplice sentirmi dire… La differenza tra te e lei:
lei è viziata e tu no!
Mmmmmmm…
Riduttivo… Semplice e pure banale… Il Padreterno nn avrebbe sprecato tempo prezioso a farci le impronte digitali se nn avesse voluto renderci esseri unici…
Le due metà della mela dei filosofi… Gli sguardi… Il calore… L’impegno… Il desiderio… La voglia… Il pensiero che batte la testa portata dal cuore sempre nella stessa direzione… Mi piacerebbe pensare che sia così semplice… Che chiunque potrebbe farcela… Ma io credo che sia qualcosa di più… Che entra nella tua vita e ti sorprende… Che del tuo cuore lascia solo il ricordo perché quello che era il suo posto diventa vuoto e lui ha preso il volo… Per lasciare il posto a molto di più… Con la speranza che nn torni mai più… Quello che il dovere e il cuore vuole… Il tempismo è tutto nella vita…
Vola… Vola il tuo cuore… Vieni a cercarlo… Trovalo e quando lo avrai fatto… Baciami e fallo spesso… Incidi nella mia pelle il tuo profumo…
Fai del caso una certezza…