Stammc zitt

E statte zitta
che ne sai tu de quello che sento
c’ho na fitta ma nun me lamento, nun me lamento
Amore un corno
i panni s’asciugano soli
e sto freddo non viene da fori
io ce l’ho dentro

Me ne andrò su una barca de fiori
Me ne andrò però nun me lamento

Solo me chiedo perchè
sto così bene co te
Io che non ho paura
nella notte scura
A fa risse, guerre, scommesse
mille schifezze
Tremo tremo forte fra le tue carezze
Tremo tremo forte fra le tue carezze

E statte zitta
che ne sai tu de quello che ho visto
Eri bella in un altro posto
e non insisto
Amore in fondo
la vita mia è una bottiglia che se scola
e non me serve fra le lenzuola
chi me consola

Me ne andrò su una barca che vola
Me ne andrò ma non resterai sola

Solo me chiedo perchè
sto così bene co te
Io che non ho paura
nella notte scura
A fa risse, guerre, scommesse
mille schifezze
Tremo tremo forte fra le tue carezze
Tremo tremo forte fra le tue carezze

Me ne andrò su una barca d’argento
Me ne andrò su una barca che vola
Me ne andrò ma non resterai sola

Qualche volta è decisamente l’unica cosa sensata che resta da fare… Quieto vivere…

Monopoli…

È strano che siano una serie di foto a farmi fare certe considerazioni… Ma mi sento come nel monopoli… La voglia di fare tre passi indietro e tanti auguri… Si perché ho paura di commettere gli stessi errori… Paura di rifare TT da capo… Paura di sentirmi sola in due… Paura di non avere più la forza di riuscire ad affrontare certe cose, ma più di tutto ho paura che quel si sussurrato nel sonno possa essere vero… Che quello dalla quale vorrei fuggire lontano non è altro che quello che desidero… Ma il vissero per sempre felici e contenti… Quello delle favole… esiste davvero?

Cinghiamattanza

Primo: me sfilo la cinta; due: inizia la danza;
Tre: prendo bene la mira; quattro: cinghiamattanza

Questo cuoio nell’aria sta ufficializzando la danza
Solo la casta guerriera pratica cinghiamattanza
Questo cuoio nell’aria sta ufficializzando la danza
Solo la casta guerriera pratica cinghiamattanza!

Ecco le fruste sonore stanno incendiando la stanza
Brucia la vita d’ardito, urlerai: «Cinghiamattanza!»
Ecco le fruste sonore stanno incendiando la stanza
Brucia la vita d’ardito, urlerai: «Cinghiamattanza!»

Alle volte e fortunatamente che siano solo alcune le volte c’è chi ne avrebbe un sonoro bisogno… e non parlo di quella fatta per gioco o per rito… ma di una sana e violenta mazziata…

Amare…

image

L’amore nella vita reale è sicuramente meno poetico di quello delle pagine ingiallite dei vecchi romanzi, ma sicuramente più ETERNO.

Amore…

L’amore vero é restare… Non andare via… alla prima difficoltà o per vedere se l’altro ci tiene davvero…